Andrea Nannini

Nato a Pistoia nel 1956, ha conseguito il diploma di Maestro d’Arte in Disegno, Storia dell’Arte, Plastica, Modellistica presso l’Istituto Statale d’Arte di Pistoia. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti, è anche professionista della fotografia, nei cui due ambiti ha conseguito numerose qualifiche e riconoscimenti. Il suo palmares conta la Qualifica IPP (2009/2010), il Diploma SINAR, il Diploma BRON Elektronik, il Diploma Maurice Bron, un Premio Speciale per la Promozione della Cultura Cinematografica (Bolgheri, 2009), un Premio Speciale per la Promozione della Cultura Cinematografica (Castellina Marittima, 2010). Oltre ad essere titolare dello Studio Fotografico “Foto Style” dal 1983, in ambito fotografico, ha ricoperto incarichi prestigiosi (Rappresentante della Federazione Italiana nell’Associazione Federation European Photographers; Vicepresidente Fondo Internazionale Orvieto Fotografia). Ha tenuto lezioni presso l’Università degli Studi di Pisa e in numerose scuole pubbliche e da diversi anni insegna nei circoli di studio della Provincia di Pistoia. Inoltre, all’interno della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA), cui aderisce da sempre, è stato Presidente regionale Comparto Comunicazione CNA, Presidente regionale Unione CNA, Responsabile nazionale Fotografi CNA Comunicazione e, dal 2009, è Presidente Nazionale CNA Comunicazione. E’ inoltre Coordinatore tavolo UNI per la normazione delle professioni e Presidente Sophia (Società della Conoscenza). In ambito sociale sono stati e sono egualmente numerosi gli impegni (Presidente Pro Loco Maresca, Segretario Provinciale UNPLI, Vicepresidente Cooperativa Artigiana di Garanzia della Montagna Pistoiese, Volontario Protezione Civile Pubblica Assistenza Maresca, Vicepresidente Circolo L’Unione, Tafonis.m.s., Vicepresidente Al-Sadaqa Associazione di Solidarietà con il Popolo Saharawi). Ha pubblicato o contribuito alla pubblicazione di oltre 30 libri di storia locale, buona parte di questi con riferimento al mondo della cultura e dell’imprenditoria, il primo dei quali nel 1987. Numerose anche le produzioni audiovisive, dalla pubblicità delle imprese ferroviarie alla vita di artisti di fama. Ha realizzato, tra gli altri, un reportage sulla vita nei campi profughi dell’Algeria (assieme a Luca Bertinotti), la cui mostra è stata ospitata a San Rossore nell’ambito della manifestazione in cui è stata presentata la “Carta Internazionale dei Diritti delle Donne e Dei Bambini”; altri suoi lavori sono stati quello sul terremoto dell’Aquila e sulla strage della Stazione Ferroviaria di Viareggio, di cui è stata realizzata una mostra dall’ampio successo di pubblico (si stimano almeno 140.000 i visitatori) presentata a Viareggio, Maresca, Ivrea, Pistoia, Pesaro, Milano, Roma e altre località. Molte sue immagini si trovano in collezioni sia pubbliche che private.
È socio fondatore e Vicepresidente dell’Associazione ‘9cento.